telefono  +39 0131.250.313

Brand naming

Il ruolo fondamentale del nome per un brand.



Ogni mese si affacciano sul mercato sempre nuovi prodotti e servizi. La differenziazione e il posizionamento corretto sono la chiave per la sopravvivenza ed il successo di un prodotto o di un servizio. Non sottovalutiamo l’inevitabile effetto di bombardamento a cui il consumatore medio è sottoposto giornalmente. Un bombardamento mediatico che lascia sovente spazio solo a chi parla più forte.

Per questi motivi il guadagnare l'attenzione del proprio target e il meritare il suo ricordo sono aspetti essenziali su cui investire.
Per far si che la gente si fermi, guardi e ascolti il vostro discorso fatto di marca, prodotti e servizi, occorre che il vostro brand sia affilato come un cutter.

Nome, logo e look & feel devono essere perfettamente calibrati, studiati e simbiotici, perché rappresentano il punto di partenza di come sarà percepito il vostro brand.
E’ in gioco la conquista di uno spazio nella mente del consumatore. Un risultato che è affidato a pochi secondi di processo cognitivo: pochi attimi per decidere se interessa o no. E per una marca ciò significa essere dentro o essere fuori.
Per essere un’azienda leader o comunque di successo, è importante che il vostro target audience vi noti e si ricordi di voi. Giacché il cuore di un brand è formato sia dal suo nome e sia dalla sua rappresentazione visiva, la facile memorabilità e pronunciabilità di un nome possono essere un’opportunità oppure un rischio al tempo stesso.

Per questo motivo il brand naming è qualcosa da valutare con serietà e su cui occorre investire per ottenere dei risultati concreti sul mercato.
Con il proprio nome, un brand deve comunicare molte cose, in modo sintetico, efficace ed esatto. Esso si fa carico di una responsabilità non da poco.
Da esso dipenderà anche molta della sorte di un prodotto: sarà recepito, notato, memorizzato, desiderato?

Basta prendere in esame quando si fa una lista della spesa, o quando si consigli ad un amico un prodotto, per accorgersi di come un nome di prodotto o di marca crei l’unicità, identità. Grazie ad un nome giusto, un logo appropriato e ad un look & feel conforme, si da inizio al processo di differenziazione e di esistenza del proprio brand, del proprio business.


Lezione numero uno.

La scelta del nome dovrebbe essere il primo atto pubblico di branding, tuttavia molto spesso si dedica più tempo e risorse allo sviluppo e al concept di prodotti, packaging, PR, piano di distribuzione, etc. e così la scelta del nome diventa l’ultima cosa. Come risultato spesso si finisce per dare un nome che poi si scopre essere condiviso e usato già da altre aziende o altri prodotti o servizi. Per questo come agenzia riteniamo che la fase di creazione del nome sia un'aspetto strategico di tale importanza da non dover essere lasciato come ultimo.

Alcune importanti considerazioni

  • Unicità
  • Assicurarsi che il nome non sia troppo simile a qualcosa di già esistente (rischierebbe di essere confuso), verifica a livello di trademark e disponibilità dell’URL di dominio.
  • Longevità
  • Fare una ricerca e analisi sulle possibili limitazioni ed estensioni in relazioni agli obiettivi futuri.
  • Espandibilità
  • Il nome deve prestarsi a rappresentare il brand, che per sia natura, cambia ed evolve nei tempi in relazione alle aspirazioni del target e deve pertanto essere flessibile.
  • Obiettività e Rilevanza
  • Adatto per il vostro target audience, non per voi.
  • Trasversalità
  • Verificare che il nome abbia sempre lo stesso significato anche all'estero, o che almeno non subisca misunderstanding se letto fuori dal paese d'origine.
  • Cooperazione
  • Il vostro nome è la vostra etichetta. Il vostro slogan è la vostra essenza. Usateli appropriatamente.
  • Copertura
  • Non tutti i nuovo prodotti hanno bisogno di un nuovo nome. Il vostro nome primario deve essere forte abbastanza da poter assolvere la funzione di ombrello per gli altri.
  • Memorabilità
  • Questo è un punto importante, ma dopo gli altri. Esso deve essere facilmente memorizzabile. Esso ha bisogno di durare anche quando il resto si è dimenticato.

Questi sono solo alcuni punti da tener presente. Altre considerazioni possono emergere a seconda delle situzioni. Ricordate: creare un buon brand name è un’attività strategica.


Il nostro metodo di lavoro

In xbrand seguiamo una nostra metodologia composta di 4 fasi, partendo ovviamente da un briefing iniziale: preparazione, ricerca data base, generazione e valutazione. A lavoro finito e approvato, seguono le pratiche di registrazione. Ognuna di queste coinvolge specifici profili interni. Il branding non é un qualcosa che si fa e basta. E' un processo continuo, fatto di lavori, di misurazioni e di rinnovamenti. In breve, la percezione che un nome di marca suscita, è vitale per la sua durata, e costruire una positiva e costruttiva percezione è un lavoro talvolta nidificato e complesso che non è affrontabile senza le persone adatte, abituate a lavorare insieme sui temi linguistici, visuali, sinestetici.

Il nome KI ONE studiato per una start up italiana è emerso come risultato di un lavoro meticoloso di brainstorming integrato con le strategie di posizionamento e di identità visiva. Un lavoro affrontato dal nostro team multidisciplinare. Per saperne di più:

richiedi un progetto Richiedi un progetto di naming
richiedi un progetto Guarda alcuni dei nostri lavori


Quanti costa il servizio di naming?

Non è prefissabile un prezzo base per la realizzazione di un nome, dal momento che molte sono le variabili in gioco. Tuttavia se disponete di un briefing, possiamo discuterne dettagliatamente.

Termini per l'uso